GRECIA. L’estrema sinistra chiede di sanzionare Israele e di riconoscere la Palestina

107

La prima conferenza generale del Fronte Europeo di Disobbedienza Realistica (MeRA25) ad Atene ha chiesto che la Grecia e l’Ue riconoscano lo Stato di Palestina e impongano sanzioni a Israele. Il segretario generale del partito di sinistra, Yanis Varoufakis, ha inviato un messaggio di solidarietà al popolo palestinese attraverso l’ambasciatore dello Stato di Palestina, Marwan Tubasi, che ha partecipato alla sessione di apertura.

«Alla conferenza saranno presentate delle proposte da discutere e votare che chiederanno alla Grecia e all’Unione europea il riconoscimento immediato dello Stato di Palestina e l’imposizione di sanzioni, un embargo globale sulle armi e un embargo commerciale selettivo nei confronti dello Stato di Israele», ha spiegato Varoufakis. «Inoltre, tutti gli accordi di difesa militare con Israele dovrebbero essere annullati fino al ripristino dei diritti riconosciuti dei palestinesi che vivono in Israele e la fine dell’occupazione che, ovviamente, richiede l’abolizione dello stato di apartheid e la completa rimozione del blocco sulla striscia di Gaza». Ha aggiunto che la presenza dell’ambasciatore palestinese alla conferenza «incarna l’essenza del sostegno del nostro partito alla lotta del popolo palestinese».

Varoufakis è l’ex ministro delle finanze della Grecia ed è un parlamentare in carica. Ha condannato le politiche del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e l’occupazione. «Noi greci sappiamo molto bene cosa significa occupazione e pulizia etnica. Per quanto tempo tollereremo i governanti che abbracciano le politiche di Netanyahu, ridono così tanto delle vittime dell’occupazione coloniale, e chiudono un occhio sullo stato di apartheid stabilito da Israele?». In risposta, l’ambasciatore Marwan Tubasi ha salutato la leadership del partito e i suoi membri a nome del popolo palestinese e la leadership dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina. «Una storia comune e i valori di democrazia, giustizia e libertà uniscono i popoli palestinese e greco, e dobbiamo sempre migliorare le relazioni bilaterali in ogni aspetto», riporta Memo.

Alla fine del suo intervento, Tubasi ha consegnato la Medaglia della Libertà e una tradizionale kefiah palestinese a Varoufakis.

Tommaso Dal Passo