Gazprom in Israele

79

RUSSIA – Mosca.  Una sussidiaria del colosso energetico russo Gazprom ha firmato un accordo ventennale con la Levant Gnl Marketing Corp. per acquistare in via esclusiva gpl  da giacimenti israeliani offshore di Tamar nel Mediterraneo.

 L’accordo, che si espanderà alle esportazioni di Gazpromdi gol segue a una lettera di intenti firmata da Gazprom nel marzo 2012. Gazprom, sostanzialmente, vuole costruire la propria attività di trading del gpl per diversificare, lontano dai tradizionali clienti europei, che ricevono il gas naturale mediante condotte.

«Si tratta di una tappa importante per rafforzare la posizione di Gazprom nel mercato globale del gol» ha riferitoCeo di Gazprom Marketing & Trading Vitaly Vasiliev.

«Siamo certi che questo accordo non solo contribuirà a rafforzare e diversificare il portafoglio gpl di Gazprom, ma servirà anche per aiutare GM & T costruire il nostro successo nella regione Asia-Pacifico, dove abbiamo recentemente chiuso offerte a lungo e medio termine con controparti numerose in India e Nord-est asiatico». (Tra questi vanno menzionati gli accordi conil Giappone)

La piattaforma Tamar produrrà gas dal Tamar e giacimenti di gas al largo di Israele alla costa est del Mediterraneo. Il progetto è in corso di attuazione da parte del consorzio Tamar e comprende:  Noble Energy Mediterranean  (36 per cento), Delek Drilling (15,6 per cento), Avner Oil Exploration (15,6 per cento), Isramco Negev-2 (28,75 per cento) e Gas Dor (4 per cento).