Pronto a ripartire il secondo reattore nipponico

93

GIAPPONE – Tokyo 03/10/2015. La compagnia elettrica giapponese Kyushu Electric Power Co. riavvierà un altro reattore nucleare nel sud-ovest del Giappone, il 15 ottobre.

Si tratta del secondo reattore ad essere ripristinato dopo che il governo ha introdotto nuove norme di sicurezza, più severe, dopo il disastro di Fukushima del 2011. La Kyushu Electric Power Co., ha illustrato il suo piano per riattivare il reattore n° 2 nel suo complesso di Sendai all’Autorità nucleare nipponica il 2 ottobre, riporta Kyodo.
L’unità numero 1 dell’impianto ha ripreso le operazioni nel mese di agosto, diventando il primo reattore ad essere riavviato con le regole di sicurezza «più complesse del mondo», come le ha definite il governo Abe. Il riavvio ha posto termine ad una pausa di quasi due anni nella produzione di energia nucleare del paese. L’11 settembre, Japan Times riportava che la Kyushu Electric Power Co. stava caricando il combustibile nel secondo reattore di Sendai, avanzando nel programma di riavvio previsto appunto a metà ottobre. La compagnia elettrica ha infatti inserito un totale di 157 gruppi di barre di combustibile nel reattore n° 2. Il governo Abe ha individuato nell’energia nucleare la fonte di energia elettrica chiave per il paese; sta promuovendo, infatti, il riavvio dei reattori nonostante il sentimento anti-nucleare rimanga forte nella pubblica opinione. Nonostante le indicazioni governative, le prospettive per il riavvio di altri reattori nucleari restano incerte a causa di una serie di ostacoli quali la necessità di proiezioni di sicurezza prolungate imposte dall’ente regolatore del settore.
Nello specifico la Kyushu Electric prevede che i suoi guadagni arrivino a 15 miliardi di Yen in un mese, quando le due unità saranno in linea.