GIAPPONE. Extra budget per affrontare la Pandemia

93

Il parlamento giapponese ha approvato un budget extra record di quasi 36 trilioni di yen, pari a 317 miliardi di dollari, per l’anno fiscale fino a marzo, che include ulteriori spese militari. Il budget, approvato, è in gran parte destinato a finanziare le misure COVID-19, compresi i vaccini di richiamo e le medicine orali. Include anche pagamenti in contanti per le famiglie con bambini e una campagna di promozione per l’industria del turismo duramente colpita dalla pandemia.

Il primo Ministro Fumio Kishida ha detto che il bilancio suppletivo ha lo scopo di rianimare un’economia non ancora completamente recuperata dalla pandemia e di raggiungere una crescita più forte e una più equa distribuzione della ricchezza sotto la sua politica di “nuovo capitalismo”.

Sotto Kishida, il governo ha inasprito le restrizioni alle frontiere per aiutare a tenere a bada i casi della variante omicron del coronavirus, che si diffonde rapidamente, dopo essere riuscito a ridurre drasticamente i livelli di infezione negli ultimi mesi. In risposta alla crescente preoccupazione per la crescente potenza cinese e altre sfide strategiche, il bilancio include circa 773 miliardi di yen dedicati ad accelerare il dispiegamento di sistemi di difesa missilistica e altre preparazioni militari.

Il bilancio include anche 100.000 yen per le famiglie con bambini di 18 anni o più giovani, e un sussidio di 2,5 milioni di yen per le imprese che hanno subito perdite sostanziali di vendite a causa della pandemia. Pagherà anche per aumentare gli stipendi degli infermieri e di altri assistenti, riporta Defense News.

Tokyo stanzia 617 miliardi di yen per promuovere la produzione di semiconduttori all’interno del Giappone, mentre il paese si muove per migliorare la sua sicurezza economica e contrastare la carenza di chip per computer che sono vitali per una vasta gamma di prodotti. Il budget finanzierà anche la promozione del turismo, della sostenibilità e della digitalizzazione.

Il vice segretario di gabinetto Seiji Kihara ha detto ai giornalisti che il governo prevede di consegnare prontamente alla gente le misure previste per sostenere “la ricostruzione dell’economia colpita dalla pandemia e la ripresa dell’attività sociale ed economica” dopo le diffuse precauzioni di salute pubblica imposte per combattere le epidemie di coronavirus.

Il governo giapponese ha insistito sul fatto che sta riuscendo a catturare le persone infettate dalla variante omicron al confine, ma gli esperti hanno messo in guardia sul fatto che potrebbe diffondersi a livello locale. Il ministero della Salute ha riportato 14 casi di omicron tra gli arrivi negli aeroporti giapponesi, portando i casi noti di omicron a più di 80.

Lucia Giannini