Ghanesi: pagate le tase

109

GHANA – Accra. Il presidente del Ghana, John Mahama, ha presentato il 2 aprile, le sue dichiarazioni dei redditi per il 2012 in quello che ha descritto come un «gesto simbolico per incoraggiare il pubblico a pagare le tasse».

 

Ha detto che le tasse erano necessarie per fornire i servizi necessari per la crescita e lo sviluppo del paese. «Tutte le cose buone che vogliamo – le strade, i servizi di utilità e altri – vengono da nostre tasse e possiamo ottenere solo quando paghiamo le tasse», ha detto il presidente. «Spero che il mio gesto simbolico aiuterà il Revenue Authority Ghana nella loro istruzione e la sensibilità che tutti dovrebbero pagare le tasse», ha aggiunto il presidente Mahama. Il Presidente ha spiegato che «anche in qualità di presidente, se si dispone di altri redditi, a parte il reddito ufficiale, si suppone di pagare le tasse». Secondo le leggi del Ghana, il presidente è esentato dal pagamento dell’imposta sul suo reddito ufficiale. Le fonti di reddito del Presidente Mahama non sono stati resi noti.