Ghana, diminuisce il credito alle imprese

48

GHANA- Accra. Si contrae il credito alle imprese e privati nel 2013. A riferirlo è stata la Banca Centrale del Ghana. «Il ritmo di espansione degli aggregati monetari moderato nel primo trimestre del 2013. Moneta in senso ampio (M2 +) è cresciuto del 24,1 per cento nel marzo 2013, rispetto al 29,1 per cento nello stesso periodo dell’anno precedente. Questo è stato in gran parte determinata da un forte calo della crescita dei depositi in valuta estera al 14,1 per cento in marzo 2013 dal 47,7 per cento nel marzo 2012».

Stanno diminuendo gli investimenti esteri e l’economia in stallo impedisce a questo stato africano di ampliare il credito alle PMI.
Le ultime condizioni di credito, secondo una indagine della Banca del Ghana, hanno mostrato un irrigidimento netto e generale. Con l’eccezione di credito al consumo che ha visto un po’ di allentamento. La presa di posizione di credito per tutti gli altri tipi di prestito, comprese le PMI, grandi imprese, brevi e prestiti a lungo termine sono stati serrati nel periodo. La crescita annua del credito al settore privato è rallentata al 28,7 per cento in termini nominali alla fine di marzo 2013, dal 44,6 per cento nel marzo 2012. Allo stesso modo, la crescita annua reale credito al settore privato è stata del 17,6 per cento nel marzo 2013, giù da 32,9 per cento nel marzo 2012.
Migliori le performance del settore bancario forti nei primi quattro mesi dell’anno, con un aumento della concorrenza, la crescita delle attività, maggiore liquidità e redditività. Il totale delle attività del settore bancario sono aumentati di GH ¢ 29,6 miliardi alla fine di aprile 2013, a fronte di GH ¢ 23,2 miliardi nel mese di aprile 2012. Questa è stata trainata soprattutto dal progresso, che rappresentano il 42,5 per cento del totale. La crescita delle attività è stata finanziata dai depositi che hanno registrato una crescita annua del 22,4 per cento di GH ¢ 20,7 miliardi alla fine di aprile 2013.