Ghana, ancora problemi per la cessione del 70% di Ghana Telecom a Vodafone

25

Finisce con un nulla di fatto l’udienza in tribunale che avrebbe dovuto redimere la questione sul passaggio del 70% di Ghana Telecom a Vodafone internazionale.

A darne notizia il Vibe Ghana.com. Secondo la testata l’autorità VRA (Volta River Authority ) non si è presentata in tribunale per la testimonianza. Quello che va chiarito, in sostanza è se Ghana Telecom potesse o meno cedere la quota del 70% alla Vodafone. La querela contro la vendita della compagnia telefonica nazioanle è stata presentata nel 2008 dal Professore Agyemang Badu Akosa, Michael Dedey Kosi, il dottor Thompson Nii Moi, Naa Kordai Assimeh, la sig.ra Rhodaline Imoru Ayarna e il signor Kwame Jantuah, nella loro qualità di cittadini del Ghana. Il sospetto secondo i cittadini è che la vendita non sia avvenuta in trasparenza e che sia stato commesso un illecito ai danni della proprietà pubblica. L’avvocato querelante ha definito la mossa della vendita come “incauta” il che avrebbe causato perdita finanziaria per lo Stato. Quello che chiedono i querelanti è che sia fatta chiarezza sulla questione: sia effettivamente eseguita una valutazione dei beni di Ghana Telecom e ancora che si proceda ad una verifica della rete telefonica. La prossima udienza è fissata per il 22 maggio.