Oltre 3000 immigrati clandestini a Ghadames

184

LIBIA – Tripoli 10/09/2014. Circa 3.000 migranti clandestini hanno attraversato il confine con l’Algeria nel nord-ovest della Libia nei pressi della città oasi di Ghadames negli ultimi otto mesi.

«Il numero di migranti clandestini è incredibilmente alto, si preannuncia una vera crisi» afferma Beshir Shehab, capo della sicurezza del consiglio locale di Ghadames, dalle colonne di Anadolu Agency il 10 settembre. «Il governo deve prendere misure per fermare Vqui il flusso di migranti illegali», ha poi aggiunto. Ghadames, situata al confine tra Libia, Tunisia e Algeria, è diventata un punto di transito per i migranti, ha detto Shehab, secondo cui la maggior parte di loro erano africani o siriani. Ha aggiunto che migliaia di migranti erano recentemente entrati nel paese illegalmente, eludendo così ogni protezione fisica o medica. I migranti arrestati sono stati esaminati da parte di funzionari sanitari locali, ed i risultati, secondo Shehab, «erano orribili». Molti di loro, ha affermato, erano portatori di malattie contagiose, con elevati tassi di infezione per le scarse condizioni igieniche e sanitarie. Shehab ha detto che il consiglio comunale di Ghadames aveva contattato le agenzie di sicurezza libiche nella speranza di trovare una rapida soluzione al problema. Ha poi detto che il confine della Libia con l’Algeria era spalancato, e che alcune gruppi hanno sfruttato questa situazione per fare soldi facilitando il flusso migratorio illegale.