GERMANIA. È “indispensabile” rimettere la leva, vista la situazione internazionale

395

Alcuni parlamentari della Cdu hanno chiesto formalmente la reintroduzione del servizio militare obbligatorio. L’idea è sostenuta anche dal Segretario Generale del partito e questo tema dovrebbe diventare anche una linea guida alla prossima conferenza federale del partito.

Stando a quanto riporta Die Welt, alcuni politici della Cdu hanno chiesto la reintroduzione del servizio militare obbligatorio o la creazione di un servizio generale obbligatorio. «Abbiamo bisogno della coscrizione, che dovrebbe riguardare uomini e donne», ha detto Patrick Sensburg, membro del Bundestag, ripreso dal Frankfurter Allgemeine Zeitung. Ci dovrebbe essere un anno obbligatorio di servizio, «e quanti non entreranno nella Bundeswehr potrebbero servire altrove», ha aggiunto Sensburg, che è anche tenente colonnello nella riserva. Di fronte ad una situazione mondiale incerta, il servizio militare è indispensabile «per il compito stesso di un esercito, la difesa del proprio paese».

Il servizio militare è stato sospeso il 1° luglio 2011. Da allora, la Bundeswehr è un esercito di volontari; volontari che ora scarseggiano, ma che le forze armate cercano di attrarre. L’idea di un “dovere generale” da adempiere per tutti i cittadini, è un dato importante anche per il Segretario generale della Cdu, Annegret Kramp-Karrenbauer, inserito nei suoi progetti per il nuovo programma di base del partito. 

Il Segretario della Cdu vuole che l’argomento sia deciso alla conferenza del partito federale in autunno come una delle questioni chiave nel processo di programmazione. È aperta comunque la questione se Kramp-Karrenbauer miri ad ottenere il sì a un servizio obbligatorio o volontario, che offra incentivi ai laureati, ad esempio durante gli studi.

Anche altri parlamentari tedeschi sono della stessa idea: Oswin Veith, presidente dell’Associazione tedesca dei riservisti delle forze armate, si è pronunciato a favore di un “dovere generale”: «Dovrebbe durare dodici mesi e applicarsi a giovani uomini e donne di età superiore ai 18 anni». Le opzioni per il servizio dovrebbero spaziare dalle forze armate tedesche all’organizzazione di soccorso tecnico, ai servizi di assistenza sanitaria e infermieristica e dovrebbe essere adeguatamente remunerato.

Altro politico Cdu, esperto di temi della Difesa, Fritz Felgentreu ha detto che: «Dobbiamo avere un dibattito diffuso sul raggiungimento effettivo della quota di personale di cui abbiamo bisogno per la difesa nazionale e per le esigenze dell’Alleanza alla luce della situazione odierna, per rendere la Bundeswehr la più attraente possibile». 

Tommaso dal Passo