La Georgia sospende i visti agli iraniani

43

GEORGIA – Tiblisi. 03/07/13. La Georgia ha deciso temporaneamente di annulare il regime di ingresso libero per i cittadini iraniani, ma «non c’è nulla di allarmante» ha detto il Ministro degli affari esteri della Georgia, Maia Pandzhikidze.

 

«Questa non è una decisione presa da parte del Ministero degli Esteri. Fu presa dalla Commissione che si occupa di questioni relative alla migrazione. La Commissione è presieduta dal Ministro della Giustizia», ha dichiarato a Trend la Pandzhikidze.

Secondo il Ministro, la politica migratoria, che fino ad ora non esisteva, è in fase di sviluppo. «Ci sono nuove sfide che richiedono lo sviluppo di questa politica. In questa politica rientrano anche i regimi dei visti con l’Iran, attualmente sospesi come parte di questo processo complesso», ha detto Pandzhikidze.

Ha anche ricordato che nel 2012, l’accordo è stato unilateralmente sospeso dall’Iran, che non ha di fatto mai dialogato con la Georgia prima di prendere questa decisione.

Secondo il Ministro, i cittadini dell’Iran sperimenteranno i problemi e saranno in grado di ottenere i visti sia al consolato della Georgia che alla frontiera.

Pandzhikidze ha anche osservato che la Georgia ha interesse a mantenere buoni rapporti con i suoi vicini, compreso l’Iran.