Baku-Tblisi, commissione bilaterale in vista

42

GEORGIA – Tblisi. 04/07/14. Entro la fine di quest’anno, l’Azerbaigian e la Georgia creeranno una commissione bilaterale sulla cooperazione transfrontaliera. Lo ha detto all’agenzia Trend il Primo Vice Ministro dello Sviluppo Regionale e delle Infrastrutture della Georgia, Tengiz Shergelashvili.

 «La Commissione si occuperà dello sviluppo della cooperazione tra le regioni di confine dei due paesi. Abbiamo già creato una simile commissione con l’Armenia, e penso che prima della fine dell’anno, sarà formata la stessa struttura con l’Azerbaigian. Dalla parte georgiana sarebbe composto da rappresentanti dei nostri ministro, il ministero dell’Integrazione europea, ministero di riconciliazione e di uguaglianza civile, nonché rappresentanti di ONG e di altre strutture» ha detto il vice ministro.

Inoltre, la Commissione lavorerà anche con organizzazioni che avevano fatto domanda per partecipare alla cooperazione territoriale “partenariato orientale”, ha detto Shergelashvili.

«C’è un potenziale sufficiente per la cooperazione in molti settori, come il turismo, l’istruzione, e, naturalmente, l’agricoltura» – ha detto il vice ministro.

L’attuazione della cooperazione territoriale “partenariato orientale” tra l’Azerbaigian e la Georgia durerà fino alla fine del 2016. Nel quadro di progetti di partenariato nelle regioni di confine saranno assegnate sovvenzioni che vanno da 20 a 250 mila euro. Dal lato azero si tratta di aree economiche Sheki-Zagatala e Ganja-Gazakh, con la georgiana – Kvemo Kartli e Kakheti. Budget totale di 1.350.000 euro.

L’Azerbaijan rimane il secondo partner commerciale della Georgia. Secondo le statistiche georgiane (Servizio Statistico Nazionale della Georgia), il fatturato del commercio tra i due paesi nel periodo gennaio-maggio di quest’anno, è stato pari a circa 489 milioni di dollari.