Georgia, riprende il dialogo per le riforme

49

GEORGIA – Tblisi. 29/06/13. Il leader parlamentare della minoranza della Georgia, David Bakradze, ha espresso la sua disponibilità alle consultazioni con il presidente del Parlamento David Usupashvili e il primo ministro Bidzina Ivanishvili. La dichiarazione arriva dopo gli eventi di venerdì. In cui l’opposizione si era rifiutata di dialogare dopo glia rresti di massa.

 

«Voglio rispondere alla proposta che ho ricevuto ieri dal presidente del Parlamento di tenere consultazioni con lui e il primo ministro e per discutere le modifiche costituzionali previste, compresa la creazione della Commissione costituzionale parlamentare». Ieri mattina i dipendenti del municipio e dell’amministrazione comunale sono stati arrestati. «Tuttavia, la consultazione dovrebbe coprire non solo la riforma costituzionale, ma anche tutte le questioni che sono importanti e dolorose per il nostro popolo e per il paese. Sono pronto per un tale dialogo. Credo che i politici dovrebbero parlare tra di loro, e il governo e l’opposizione dovrebbe stabilire un dialogo su tutte le questioni che sono importanti per le persone e possono garantire la stabilità e lo sviluppo.

Le consultazioni tra Bakradze, Usupashvili e Ivanishvili erano in programma per venerdì, ma dopo gli arresti di massa dei dipendenti del municipio, Bakradze ha detto che non può impegnarsi in consultazioni e riforme costituzionali in tali condizioni.