Georgia, via di transito per l’energia iraniana

75

GEORGIA – Tbilisi 14/02/2016. L’Iran potrebbe usare il territorio della Georgia per il transito delle risorse energetiche.

Questa notizia è stata data da Ivane Mtvralashvili, membro del board della Camera di commercio e industria Georgia-Iran (Gicci).
Le prospettive delle relazioni commerciali ed economiche georgiano-iraniane sono state discusse nel corso della conferenza organizzata dalla Gicci a Tbilisi, riporta Trend.
Stando a quanto riporta Sputnik Georgia, alla conferenza hanno preso parte i funzionari georgiani e l’ambasciatore iraniano in Georgia hanno partecipato alla conferenza.
«Il commercio e le relazioni industriali ed economiche tra la Georgia e l’Iran si sono sviluppate in modo dinamico negli ultimi anni», ha detto Margvelashvili aggiungendo che l’abolizione delle restrizioni sui visti per i turisti iraniani fornisce un ulteriore impulso allo sviluppo di queste relazioni.
«La rimozione delle sanzioni sulle transazioni finanziarie per l’Iran ha fato sì che che non ci sia quindi alcun problema con l’arrivo di grandi capitali iraniani in Georgia. Un dato che contribuirà anche all’approfondimento delle relazioni commerciali ed economiche (…) L’embargo sulle esportazioni di petrolio e gas naturale in Iran è stato già rimosso e l’uso del territorio della Georgia come via di transito delle risorse energetiche è già possibile su questa base (…) Abbiamo grandi aspettative che questo rapporto si sviluppi in modo dinamico».
La visita del primo ministro georgiano Giorgi Kvirikashvili alla Repubblica islamica è prevista nel prossimo futuro. Durante questa visita saranno firmati alcuni importanti accordi economico-politici, ha annunciato l’ambasciatore iraniano in Georgia Abbas Talebifar.