Aiuti medici sauditi per Gaza

43

ARABIA SAUDITA – Riad 25/07/2014. Il re dell’Arabia Saudita Abdullah bin Abdulaziz ha ordinato che siano dati 100 milioni di rial (26,6 milioni di dollari) in aiuti medici a Gaza. Lo ha annunciato il ministero saudita della Salute il 25 luglio.

Dall’emittente Al Arabiya, il ministro della Salute Adel Faqih ha detto che l’aiuto mira a soddisfare le necessità dell’emergenza creata dal numero crescente di civili feriti nell’offensiva militare israeliana a Gaza. La decisione è arrivata una settimana dopo che il re (nella foto) aveva stanziato 200 milioni di rial (53,3 milioni di dollari) in aiuti umanitari per le vittime dell’offensiva israeliana che ha ucciso fino ad ora più di 800 persone. Questi fondi sono stati destinati per pagare medicine e attrezzature mediche per il trattamento delle «vittime della brutale aggressione israeliana e i bombardamenti nella Striscia di Gaza», ha aggiunto il ministro delle Finanze Ibrahim al-Assaf. Il Segretario generale dell’Organizzazione della Cooperazione Islamica, Iyad Madani, aveva fatto appello agli Stati membri e a tutte le organizzazioni umanitarie, sia all’interno che all’esterno del mondo islamico, nonché alle organizzazioni internazionali per estendere tutte le forme di sostegno e aiuto al popolo palestinese, in particolar modo incrementare l’assistenza medica ora urgente nella Striscia di Gaza.