Passaggio ungherese per il gas ucraino

65

UNGHERIA – Budapest. Il Ministro dell’Energia dell’Ucraina Eduard Stavitsky ha dichiarato che lo stato ucraino ha pianificato di importare 5 miliardi di metri cubi di gas naturale attraverso il territorio ungherese.

 

Stavitsky ha dichiarato che il gas verrà importato in Ucraina grazie all’accordo stipulato tra la compagnia tedesca RWE e quella ucraina Neftogaz e che sarà possibile importare il gas sfruttando la via ungherese la quale ogni giorno permetterà di avere una fornitura pari a 3-3.5 milioni di metri cubi nel periodo iniziale. Nel corso di un paio di mesi, secondo quanto dichiarato dal ministro ucraino, l’ammontare del gas importato raggiungerà quota 15 milioni di metri cubi in modo da soddisfare una richiesta annua pari a 5 miliardi di metri cubi annui per un prezzo pari a 380 dollari al metro cubo (rispetto ai 295 dollari convenzionali).

Il Primo Ministro ucraino Mikola Azarov ha pubblicamente ringraziato l’Ungheria attraverso un comunicato postato sul sito governativo per questa operazione di rifornimento energetico ed ha inoltre formalmente annunciato l’inizio delle importazioni.
Nel frattempo l’Amministratore Delegato della compagnia russa Gazprom ha incontrato il Vice Primo Ministro ucraino Yuri Boyko a Mosca con il quale sono state discusse questioni inerenti il trasporto del gas russo verso l’Europa e le problematiche da esso derivanti.