Gas iraniano per gli iraniani

46

IRAN – Teheran 28/03/2014. L’Iran sta per diventare il più grande “magazzino” di gas in Medio Oriente durante il corrente anno del calendario iraniano, iniziato il  21 marzo.

Riporta la notizia l’agenzia Tasnim che riporta le parole di Massoud Samivand, amministratore delegato della Natural Gas Storage Company (Ngsc) , pronunciate il 26 marzo. Una volta che l’impianto di stoccaggio di gas di Shoorijeh entrerà in funzione, l’Iran si piazzerà al quinto posto nel mondo per la sua grande capacità di stoccaggio del gas, ha aggiunto Samivand.

L’impianto di stoccaggio di Shoorijeh sarà in grado di fornire gas sufficiente a soddisfare i consumi nelle province settentrionali e orientali di Razavi Khorasan, Nord Khorasan, Sud Khorasan, Mazandaran, Golestan, Gilan e Ardebil, ha spiegato l’amministratore delegato Ngsc. Nel giugno 2013, Samivand aveva detto che una volta terminato l’impianto di Shoorijeh, l’Iran non avrebbe più avuto bisogno delle importazioni di gas dai suoi vicini orientali. Il progetto costerà duemila miliardi di rial (circa 163,1 milioni di dollari), il 10 per cento in meno rispetto alla cifra prevista, ha detto Samivand.

L’impianto di Shoorijeh, situato nella provincia nord-orientale del Khorasan Razavi, ha la capacità di stoccare 4,8 miliardi di metri cubi di gas naturale, riporta  Fars. Shoorijeh ha una capacità di 10 milioni di metri cubi al giorno.