Gas egiziano per Amman

51

GIORDANIA – Amman. Il primo ministro egiziano ha detto che il suo paese aumenterà le forniture di gas naturale alla Giordania, che aveva visto diminuirle dopo la  rivolta in Egitto, quasi due anni fa.

Hesham Kandil, il premier egiziano, ha detto, dopo il colloquio con il suo omologo giordano che l’Egitto avrebbe pompato tra 190-210 milioni di metri cubi di gas al giorno, quasi tre volte la quantità giornaliera degli ultimi mesi.

La Giordania dipende dal gas egiziano per generare l’80 per cento della sua elettricità, ma la fornitura è stata interrotta più di una dozzina di volte, dal febbraio 2011 da militanti che sabotano le condotte. Il questo periodo Amman è stata costretta ad usare gasolio per far funzionare le centrali del Paese, aumentando i costi di 4,2 milioni dollari al giorno.