Fmi aiuta il Burundi

67

BURUNDI – Bujumbura 07/09/2013. Il Consiglio del Fondo monetario internazionale (Fmi), il 6 settembre, ha approvato un importo equivalente a cinque milioni di diritti speciali di prelievo (Dsp, circa 7,5 milioni di dollari) per il Burundi.

Nel comunicato Fmi si legge che la decisione del consiglio è stata basata sul completamento della terza revisione delle prestazioni del Burundi nell’ambito di un programma previsto dall’accordo Extended Credit Facility (Ecf). Il Fmi ha detto che con questa decisione gli esborsi totali arriveranno a 15 milioni di Dsp (circa 22,6 milioni di dollari). L’Ecf triennale del Burundi è stato approvato il 27 gennaio 2012, con un accesso totale pari a 30 milioni di Dsp (circa 45,3 milioni di dollari).

Il Burundi ha fatto progressi nell’ambito del programma Ecf sostenendo programmi socio-politici ed economici impegnativi.