La ricchezza del bacino del Rio de la Plata

359

PARAGUAY – Asuncion 04/08/2016. Il Paraguay vuole diventare il polo logistico per il bacino del Rio de la Plata in cui scorrono i fiumi Paraguay e Paranà e i loro affluenti.

H manifestato questa volontà il viceministro per l’Industria e Commercio del Paraguay, Victor Bernal. «Il Paraguay è già un attore di prima classe in termini di logistica, ma ricordate che lungo il Mississippi si spostano di 500 milioni di tonnellate di cibo. Lungo il Paraguay-Paranà solo 30 milioni di tonnellate» ha detto Berna, ripreso da Efe. Insieme, i paesi del Mercosur, Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela, producono più cibo di quanto facciano gli Stati Uniti, ha sottolineato Bernal. Il Paraguay-Paranà è un complesso di fiumi e altre vie navigabili che collegano Brasile, Argentina, Uruguay, Bolivia e Paraguay. Il corso d’acqua, che si estende 3.442 chilometri passando da Paraguay e Bolivia va verso l’Oceano Atlantico. Il vice ministro ha annunciato questa intenzione alla presentazione del quinto Navegistic Logistic and port Fair, prevista per ottobre a Asuncion, dove si discuterà il quadro normativo regionale per il Paraguay-Paranà.