Firtash rilasciato su cauzione

78

AUSTRIA – Vienna. 29/03/14. L’uomo d’affari ucraino Dmitry Firtash è stato rilasciato il 21 marzo, ma la notizia è stata data solo ieri,la cauzione pagata è stata di € 125.000.000 è un record per il sistema giudiziario austriaco.

Ora si attende la decisione del giudice sulla estradizione negli Stati Uniti del magnate, dove è accusato di corruzione e di voler organizzare un gruppo criminale. «Firtash è stato immediatamente rilasciato appena pagata la cauzione. Ora per la decisione di estradizione deve rimanere sul territorio di Austria» ha detto a “Izvestia” Christina Zaltsborn, Speaker della Corte Penale di Vienna. La Zaltsborn non ha saputo indicare quando esattamente il giudice deciderà anche perché Vienna non ha nemmeno ricevuto dagli Stati Uniti tutti i documenti comprovanti il ​​coinvolgimento Firtasha nei crimini di cui era accusato. Austria e gli Stati Uniti hanno un accordo di estradizione dal 2000. Uomo d’affari ucraino è stato arrestato il 12 marzo nel distretto di Vienna Margareten su richiesta del FBI. Il patrimonio di di Firtash è valutato a 3,3 miliardi dollari, occupa il quarto posto nella classifica dei più ricchi uomini ucraini. L’uomo d’affari che è il proprietario di una holding internazionale del Gruppo DF, che combina le attività nei settori dell’energia, dell’industria chimica e immobiliare. Nel 2004, egli, insieme a “Gazprom” ha fondato “RosUkrEnergo” gas in Ucraina e paesi dell’UE.