Firmato il FTA tra Australia e Singapore

127

di Luigi Medici  AUSTRALIA – Canberra 14/10/2016.  È stato siglato ieri il nuovo Free Trade Agreement (Fta) tra Singapore e Australia. Si tratta di un accordo più completo, riporta Xinhua, rispetto a quello del 2003, secondo il ministro del Commercio Steve Ciobo.

La delegazione singaporeana a Canberra è guidata dal  primo ministro Lee Hsien Loong: una visita di tre giorni per rafforzare i legami con l’Australia.

L’aggiornamento del Fta prevede nuovi accordi in settori quali la formazione militare, il commercio, i servizi alle imprese, e la ricerca scientifica; incluso vi è un affare da 2,35 miliardi di dollari per cui più di 14000 soldati di Singapore verranno stanziati in una base addestrativa nel nord del Queensland.

Con l’accordo, per 25 anni, la Difesa di Singapore potrà inviare 14000 soldati, contro gli attuali 6600, per periodi di addestramento che andranno dalle 18 settimane, invece che sei. L’accordo di libero scambio, esecutivo nel 2017, prevede che le aziende in entrambi i paesi possano aumentare l’accesso nei reciproci mercati in tutti i settori; più facili esportazioni, quindi, per Singapore e riduzione delle barriere normative rispetto ai prodotti come il vino, i dispositivi medici e i cosmetici, riporta Strait Times.

Il ministro del Commercio e dell’Industria singaporeano Lim Hng Kiang, che ha firmato l’accordo di libero scambio con il suo omologo australiano Steven Ciobo (nella foto), ha detto che l’accordo «segna l’impegno di entrambi i governi a promuovere rapporti economici più forti aumentando il flusso di beni, servizi, e investimenti tra i nostri paesi».