FILIPPINE. Pechino prende le misure alla nuova presidenza Marcos

148

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha incontrato il presidente filippino appena insediato Ferdinand Marcos Jr. , poiché Pechino cerca una “nuova era d’oro” nelle relazioni diplomatiche nonostante la oramai storica disputa territoriale nel Mar Cinese Meridionale. La visita di Wang nelle Filippine, che fa parte di un tour nel Sud-est asiatico, avviene mentre anche Washington lavora per rafforzare la sua alleanza con Manila dopo un rapporto difficile con l’ex presidente Rodrigo Duterte.

In un tweet, riporta Nikkei, Marcos ha dichiarato di essere «grato al ministro Wang Yi per aver esteso il messaggio di congratulazioni e sostegno del presidente Xi Jinping (…) Abbiamo anche discusso di agricoltura, infrastrutture, energia e del nostro impegno a mantenere le forti relazioni tra i nostri popoli nei prossimi anni», ha scritto Marcos, che ha assunto la presidenza il 30 giugno dopo una schiacciante vittoria elettorale a maggio.

Altri dettagli dell’incontro tra Wang e Marcos non sono stati immediatamente disponibili. Martedì scorso, Marcos aveva detto che la disputa marittima sul mar Cinese Meridionale sarebbe stata all’ordine del giorno dei colloqui. Le tensioni si sono accese di recente quando Manila ha presentato proteste diplomatiche per le azioni cinesi nelle acque contese, dove Pechino ha rivendicazioni che si sovrappongono a quelle di diversi Stati del Sud-Est asiatico.

Ma Marcos ha anche sottolineato che le discussioni si estenderanno oltre la disputa marittima.«Facciamo anche altre cose», ha detto Marcos, citando scambi culturali, educativi e persino militari: «In questo modo normalizzeremo le nostre relazioni».

Il predecessore di Marcos, Rodrigo Duterte, ha stretto legami più stretti con la Cina ed è stato critico nei confronti degli Stati Uniti. Wang ha affermato che i rapporti bilaterali hanno subito una “svolta” sotto Duterte e ha aggiunto che la Cina è pronta a lavorare con Marcos: «Sono fiducioso che con le nostre due parti che lavorano insieme, possiamo sicuramente aprire una nuova era d’oro per le relazioni bilaterali», ha detto Wang durante un incontro con il suo omologo filippino, Enrique Manalo.

Luigi Medici