Niamey-Cotonou, 1 miliardo per la ferrovia

71

NIGER – Niamey. 12/04/15. Il gruppo francese Bolloré investirà circa 1 miliardo di euro per la realizzazione della linea ferroviaria da Niamey, capitale del Niger, il porto di Cotonou (Benin) fonte “Reuters”.

Benin e Niger hanno firmato Martedì 7 marzo un accordo sui termini di costruzione e gestione di una ferrovia che collega il porto di Cotonou a Niamey, la cui consegna è prevista per la metà dell’anno 2016. L’accordo prevede il finanziamento esclusivo del progetto da parte del gruppo francese Bolloré, pari a 1,07 miliardi di euro. «Abbiamo creato le condizioni per garantire l’armonia, la diligenza e l’efficienza di questo progetto storico e ambizioso», ha detto il ministro nigeriano della pianificazione territoriale Amadou Boubacar Cisse. Il gruppo francese Bolloré deterrà il 40% delle azioni BENI ferroviari, l’operatore responsabile della linea ferroviaria. Niger e Benin in detengono ciascuna il 10%, il resto verrà ceduto a investitori privati ​​da entrambi i paesi. «Questo contratto è una garanzia che la ferrovia sarà completato, e la garanzia che ci fa finanziare», ha detto Vincent Bolloré, presidente del gruppo Bolloré in una intervista televisiva in Nigeria. Il lavoro di questa linea ferroviaria è iniziato nel mese di aprile 2014 con un primo bivio di 574 km che collega Niamey, la capitale del Niger, Parakou, situata ad est del Benin. Il resto del segmento, che consiste in una linea ferroviaria che collega Parakou-Cotonou, capitale del Benin, esiste già. Sarà rinnovata come parte di questo progetto. La linea ferroviaria servirà soprattutto per los cambio merci, i passeggeri dovrebbero rappresentare solo un quinto delle attività. All’inaugurazione di una zona commerciale adiacente alla stazione ferroviaria di Niamey, martedì 7 aprile, il presidente Mahamadou Issoufou ha detto che al gruppo Bolloré potrebbe essere affidata una concessione nelle prossime settimane per costruire una ferrovia tra Niger e Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. Questa ferrovia dovrebbe essere parte del futuro ciclo ferroviario di 2800 km che collega la Costa d’Avorio, Benin, Burkina Faso e Niger.