Etichette in lingua uzbeka sui farmaci

83

UZBEKISTAN – Tashkent. 10/02/14. Arriva l’etichettatura obbligatoria per i farmaci in Uzbekistan.

La risoluzione del Consiglio dei Ministri del 5 febbraio 2014, “Su  come migliorare la marcatura e la liquidazione di alcuni tipi di beni di consumo importati” farmaci di importazione semplificata (codice TN VED 3004) con la confezione di consumo (contenitori). Con la risoluzione si è messo mano alla mancanza di informazioni sui farmaci importati. Mancano, infatti, spesso la traduzione in lingua uzbeka.

Ora se il produttore di farmaci non traduce i fogli illustrativi, lo dovrà fare l’importatore. La risoluzione ha inoltre approvato le norme in materia di etichettatura e di sdoganamento di certi tipi di beni di consumo importati, soggetti ad etichettatura obbligatoria nella lingua di Stato. Le etichette secondo le norme adottate, fatte salve le voci incluse nell’allegato № 1, del Consiglio dei Ministri del 13 Maggio 2013 № 127 “Sulle misure aggiuntive per migliorare l’importazione di merci di consumatori per la Repubblica di Uzbekistan” e con una confezione per il consumatore, che fa parte delle merci in arrivo e in il suo valore in cui si è andato direttamente al commercio al dettaglio. Marcatura beni usati effettuate in via generale.

Non sono soggetti a etichettatura obbligatoria le merci importate linguistiche ufficiali:

– enti e persone fisiche giuridiche, anche straniere, per il loro uso personale e non destinate ad attività industriali o commerciali;

– Per il funzionario (servizio) usano missioni diplomatiche e consolari dei paesi stranieri nella Repubblica di Uzbekistan, organizzazioni internazionali e intergovernative, i rappresentanti dei paesi stranieri in queste organizzazioni e di altre organizzazioni internazionali, così come per il proprio personale;

– Come i campioni espositivi, i campioni per i test, la ricerca e il marketing.

Marcatura i requisiti linguistici ufficiali di documenti normativi sulla standardizzazione dei prodotti conformità sarà testato da un organismi di certificazione accreditati. Marcatura della lingua di Stato deve essere completa e accurata, contenente le proprietà di base e le caratteristiche dei beni di consumo.