Cresce l’export kazako

43

KAZAKHSTAN – Astana. 11/05/14. Cresce del 10% il commercio kazako verso l’estero. Il dato lo si ottiene escludendo gli scambi all’interno dell’Unione doganale e lo Spazio economico comune. Il volume per il I trimestre di quest’anno è pari a 26,9 miliardi dollari, rispetto allo stesso periodo nel 2013 è aumentato del 10,2%, fonte ufficio stampa del Comitato per il Controllo doganale MF RK. Fonte CA-News.

 

Inoltre, le esportazioni ammontano a 21,4 miliardi dollari (con un aumento del 15,6%) e le importazioni ammontano a 5,5 miliardi dollari in caduta del 6,5%.

Il volume totale del fatturato del commercio del Kazakistan con i paesi della CSI è pari a 1,6 miliardi di dollari, rispetto allo stesso periodo nel 2013 è diminuito del 27,4%, comprese le esportazioni 1,1 miliardi dollari (in calo del 24,4%) e le importazioni di 0,5 miliardi di dollari in calo del 33,2%.

«Diminuisce significativamente il fatturato con l’Ucraina, comprese le importazioni del 45,1% e le esportazioni del 40,3%. Diminuiscono ma, in maniera irrilevante gli scambi con l’Azerbaijan, le importazioni salgono del 32,2% e le esportazioni del 17,5%. Importazioni significativamente diminuito di beni turkmeni (81,7%). Mentre le esportazioni verso il Turkmenistan sono aumentate del 10,2%» si legge nel rapporto della commissione.

Secondo le autorità, il fatturato del Kazakistan vesto l’estero nel totale è aumentato del 13,8% arrivando alla cifra di 25,3 miliardi dollari, mentre le importazioni sono diminuite del 2,7% (5 miliardi dollari).

L’avanzo commerciale ha raggiunto i 15,9 miliardi dollari, formata dal surplus negli scambi con i paesi non CSI per un importo totale di 15,3 miliardi dollari e un avanzo con i paesi della CSI per un importo di 0,6 miliardi dollari.

La quota principale della struttura delle esportazioni del Kazakhstan sono merci, i prodotti minerali rappresentano il 87,1% del totale delle esportazioni e dei prodotti metallurgici 6,3%, così come quelli di origine animale e vegetale, prodotti alimentari finiti – 3,1%