Erbil rinnova gli accordi con Gazprom

44

IRAQ – Erbil. Il capo del governo regionale del KurdistanIl, il 19 febbraio, ha annunciato che ha firmato nuovi accordi con il quinto più grande produttore di petrolio, la russa Gazprom Neft.

Questi accordi rischiano di aumentare le frizioni tra il governo regionale curdo e Baghdad, che insiste sulla sua esclusività  nella concessione di contratti petroliferi e nel controllo delle esportazioni di greggio del Paese. «Siamo soddisfatti del lavoro di Gazprom Neft nella regione. I nuovi accordi sono stati siglati nei giorni scorsi», Masoud Barzani ha detto all’agenzia di stampa Interfax. La Gazprom Neft, braccio petrolifero di Gazprom, non ha commentato l’annuncio. Gazprom Neft ha acquisito partecipazioni in due blocchi Kurdistan nell’agosto 2012, scatenando le proteste del governo centrale iracheno. La società russa ha inoltre un contratto per il giacimento petrolifero di Badra, controllato dal governo.

Il Kurdistan avrebbe offerto condizioni più redditizie, nel quadro di accordi di condivisione di produzione, rispetto al governo centrale.