Energia a basso costo per il Kirghizistan

63

TAJIKISTAN – Dushanbe. Secondo il sito web delle “stazioni elettriche” in Kirghizistan dal 14 maggio di quest’anno a Dushanbe tra JSC “Stazioni Elettriche” e “Barki Tojik” è stato firmato un accordo per l’importazione di energia in Kirghizistan fino a 600 milioni di chilowattora per un costo di 2 centesimi per 1 kW ora. Fonte Asia Plus.

«Come risultato dei negoziati con JSC Stazioni Elettriche si è riusciti a far scendere il prezzo da 2,5 centesimi a 2 centesimi per chilowattora. Le prime consegne avverranno nel mese di maggio» dice il rapporto. A giudicare dal calendario delle consegne, l’esportazione tagiko l’elettricità sarà prodotta da maggio a settembre 2014 per un importo fino a 600 milioni di ore kW e l’energia verrà pagata mensilmente. «Questa misura si è resa necessaria per poter conservazione il volume di acqua destinato per la generazione di energia elettrica nel serbatoio Toktogul». Fanno sapere dalle centrali. Secondo  “Barki Tojik”, ad oggi il Tagikistan ha esportato 2.000.000 kWh di energia elettrica.