Iraq: gas a basso costo per la Turchia

66

IRAQ – Baghdad. 21/06/13. L’autonomia irachena curda inizierà l’esportazione del gas verso la Turchia nel 2016, a riferirlo il Ministro delle Risorse Naturali del governo regionale curdo Ashti Hawrami al quotidiano Hurriyet.

Secondo le parole del Ministro il prezzo del gas iraqueno-curdo per la Turchia sarà la metà di quello offerto dalla Russia. Nella prima fase i curdi esporteranno 10 miliardi di metri cubi di gas verso la Turchia con l’obiettivo di incrementare l’esportazione nel tempo. Lo stesso vicedirettore della società del gasdotto Botas Mehmet Konuk ha detto che entro il 2020 la Turchia prevede una crescita della domanda di gas naturale a 70 miliardi di metri cubi e quindi necessita di diversi fornitori di gas.

Il ministro delle Risorse Naturali ha anche detto che le esportazioni di petrolio dalla autonomia curda inizieranno nel mese di settembre di quest’anno. E infine Hawrami ha fatto sapere che nascerà una apposita società turco-irachena con partecipazione di altre società private straniere per iniziare le estrazioni nei campi di autonomia curda dell’Iraq.