Barcellona, capitale dell’energia in Africa

96

SPAGNA – Barcellona. Un recente rapporto della Banca Mondiale ha indicato che il PIL di un terzo dei paesi africani è cresciuto di almeno il 6% dello scorso anno, nonostante la continua interruzioni di corrente elettrica che costa alle economie africane, in media, circa il 2% annuo del loro PIL.

 

I ministri africani, responsabili di programmi di utilità, i regolatori e le aziende energetiche internazionali affronteranno questa e altre questioni urgenti relative al settore energia dell’Africa all’Energy Forum Africa a Barcellona, in programma dal 18-20 Giugno. Oltre 800 delegati parteciperanno a questo Forum investimenti internazionali per l’industria potere dell’Africa di competere per i partenariati e le offerte.

Bruno Cockburn, Programme Development Director di AEF, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti del forum è importante strumento di investimento per proattivi attori africani che cercano di affrontare il gap del settore energetico e infrastrutturale attirando investimenti esteri. La risposta della comunità internazionale è stata straordinaria quest’anno già”.

L’ultimo funzionario del governo di confermare la sua partecipazione al Africa Energy Forum di EnergyNet il 2013 è l’On. Salvador Namburete, Ministro dell’Energia del Mozambico.

Si unirà ministri di Botswana, Burkina Faso, Repubblica Democratica del Congo, Egitto, Etiopia, Ghana, Libia, Mauritania, Namibia, Ruanda, Sud Africa, la Sierra Leone e la Tunisia a Barcellona.