Nuovo attacco ELN in Colombia

58

COLOMBIA – Bogotà 01/07/2014. L’Eln si è attribuito la paternità di un attacco contro l’oleodotto Caño Limón-Coveñas nella provincia nord-orientale di Arauca, che ha ferito 13 persone.

Lo ha comunicato l’esercito colombiano il 30 giugno. Su twitter, generale Jaime Lasprilla, comandante dell’esercito colombiano, ha detto: «Condanno l’attacco criminale di Arauca contro la popolazione civile, rivendicato dal gruppo terroristico Eln». L’attacco è stato effettuato il 29 giugno nel pomeriggio, mentre un gruppo di operai dell’oleodotto erano a Messa, e tra i feriti c’è anche il sacerdote ferito alla testa. Il ministro della Difesa colombiano Juan Carlos Pinzon assieme all’alto comando militare si è recato ad Arauca per una riunione del Consiglio di Sicurezza. L’oleodotto, che trasporta greggio dai giacimenti petroliferi di Arauca verso il porto caraibico di Coveñas, è stato il bersaglio di numerosi attacchi da parte dei guerriglieri, soprattutto dell’Eln. Gli attacchi, diminuiti negli ultimi anni, sono aumentati nel 2014, al punto che il flusso del greggio è stato bloccato per diverse settimane. L’Eln, infatti, ha attaccato il gasdotto almeno tre volte negli ultimi 10 giorni, secondo la compagnia petrolifera statale Ecopetrol, bloccando il flusso.