Operazione anti jihadisti nel Sinai

48

EGITTO – Il Cairo 03/09/2013. Operazione antiterrorismo delle forze di siurezza egiziane nella penisola del Sinai.

Almeno 15 militanti sono stati uccisi il 3 settembre in due attacchi aerei lanciati dall’esercito egiziano sulle basi dei militanti jihadisti nel Nord del governatorato del Sinai che confina con Israele. Elicotteri Apache hanno preso di mira i villaggi di Al Gourah, Mouqatah nei pressi della città di Sheikh Zuwaid e Mahdiah nei pressi di Rafah, lanciando più di 50 missili nell’operazione. L’esercito, poi ha fatto irruzione in 12 case, arrestato tre militanti e distrutto cinque magazzini armi.

Le forze di sicurezza hanno intensificato la oro presenza nella Penisola del Sinai, dipoi l peggioramento delle condizioni di sicurezza dopo la cacciata del presidente Morsi.