EGITTO. Il Cairo avanza nel nucleare

40

Il 23 gennaio 2024, nel cantiere della centrale nucleare di El-Dabaa in Egitto, si è svolta una cerimonia per l’inizio della costruzione dell’unità di potenza n. 4. Questo evento simboleggia l’inizio della fase attiva di costruzione dell’ultimo dei quattro blocchi della stazione. El-Dabaa sarà la prima centrale nucleare in Egitto costruita secondo un progetto russo.

La costruzione delle prime tre unità è già in corso rispettivamente a luglio 2022, novembre 2022 e maggio 2023 e tutti i lavori procedono come previsto. La centrale nucleare sarà composta da quattro centrali da 1.200 MW ciascuna dotate di reattori russi VVER-1200 della generazione “tre plus”, già utilizzati con successo in Russia e all’estero.

Il progetto El-Dabaa è un importante motore per lo sviluppo dell’economia nazionale e per la Russia è una cartina tornasole nel campo dell’energia nucleare a livello internazionale.

Alla cerimonia hanno partecipato in videoconferenza il presidente russo Vladimir Putin e il presidente egiziano Abdelfattah El-Sisi. Putin ha osservato che l’inizio della costruzione della quarta unità della centrale nucleare è una nuova fase nella costruzione della prima centrale nucleare egiziana, che rafforzerà significativamente l’economia dell’Egitto e la sua indipendenza energetica.

Putin ha sottolineato l’importanza della cooperazione russo-egiziana che risale alla seconda metà del XX secolo, quando l’Unione Sovietica aiutò l’Egitto con lo sviluppo economico e di difesa, compresa la costruzione di progetti come la diga di Assuan. Ha espresso la fiducia che l’attuale progetto della centrale nucleare di El-Dabaa diventerà un altro esempio riuscito di partenariato bilaterale, contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro e alla risoluzione dei problemi sociali.

Putin ha notato il rafforzamento dei legami economici tra Russia ed Egitto, compreso un aumento del 20% del fatturato commerciale negli ultimi 10 mesi. Si stanno realizzando grandi progetti nei settori energetico, agricolo e in altri settori. Ha inoltre espresso sostegno all’ingresso dell’Egitto nei BRICS e ha invitato il presidente El-Sisi al vertice dei BRICS a Kazan. Putin ha sottolineato che il progetto della centrale nucleare di El-Dabaa è stato avviato con la partecipazione diretta di entrambi i leader.

Il presidente egiziano al Sisi ha affermato che questo evento «è un nuovo risultato aggiunto alla cooperazione russo-egiziana, e che il primo processo di getto di cemento che sarà utilizzato come base per la quarta unità nucleare della stazione di Dabaa permetterà all’Egitto di stato di iniziare a fornire forniture energetiche sicure ed economiche».

Maddalena Ingroia

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/