EGITTO. Il birrificio più antico al mondo non è in Belgio: è vicino al Cairo

62

Il ministero delle Antichità egiziano ha annunciato la scorsa settimana di aver scoperto «la più antica fabbrica di birra del mondo» nell’antica città di Abydos, che si trova nel sud del paese.

Il Ministero ha aggiunto di aver scoperto otto enormi unità, ognuna di circa 20m per 2,5m, che comprendono due file di circa 40 tini, che venivano utilizzati per riscaldare la miscela di cereali e acqua per fare la birra.

Il sito del birrificio appena scoperto era stato originariamente scoperto da archeologi britannici all’inizio del XX secolo, ma non era stato documentato all’epoca e la sua posizione precisa è stata dimenticata. ha detto il ministero in un comunicato, riporta Egyptian Streets.

Il capo della missione statunitense-egiziana, il dottor Matthew Adams, responsabile della riscoperta del birrificio, ha detto che l’antico birrificio produceva circa 22.400 litri di birra alla volta, e risale all’epoca del re Narmer, nel Primo Periodo Dinastico (3150 a.C. – 2613 a.C.), che si ritiene sia stato il primo sovrano di un Egitto unificato: «La fabbrica produceva circa 22.400 litri di birra alla volta, che potrebbero essere stati utilizzati per rifornire i rituali reali che si svolgevano», ha detto Matthew Adams nel comunicato del ministero.

Gli archeologi hanno recentemente fatto passi avanti nel determinare il tipo di birre prodotte dai popoli antichi. Nel 2019, la Israel Antiquities Authority, riporta ArtNews, ha estratto campioni di lievito di 5.000 anni fa da vasi che sarebbero stati usati per fare lo stesso tipo di birra che si beveva nell’antico Egitto, e li ha usati per produrre birra e idromele. In Egitto, tecniche simili sono state utilizzate per cercare di ricreare l’antico pane a lievitazione naturale.

Il Cairo spera che un’ondata di recenti scoperte archeologiche di alto profilo porterà a un rinnovato turismo nel paese, che ha visto un drammatico calo di visitatori nell’ultimo decennio a causa dei disordini politici.

La nazione si aspettava 15 milioni di turisti nel 2020, ma ne ha accolti solo circa 3 milioni a causa della pandemia, secondo Reuters; solo il 23% del totale del 2019.

Graziella Giangiulio