Suez si allunga

64

EGITTO – Il Cairo. 08/08/14. L’Egitto ha intenzione di scavare un ‘nuovo canale di Suez’ per accelerare il traffico. Spesa prevista 4 miliardi di dollari. Fonte Middle East.

E la creazione di un milione di posti di lavoro. Fonte Middle EAST. Il progetto coinvolgerà 37 chilometri di scavi su terra e 35 chilometri di espansione. A darne notizia il presidente Abdel Fattah al-Sisi che ha lanciato martedì la costruzione di 4 miliardi di dollari del “nuovo Canale di Suez”, che mira ad accelerare il traffico lungo il corso d’acqua esistente e rilanciare l’economia martoriata dell’Egitto. Il progetto, inoltre, prevede la creazione di un milione di posti di lavoro in un momento in cui l’Egitto sta lottando per riprendersi. Con una crisi che dura da oltre tre anni. Sisi, accompagnato da ministri e generali dell’esercito, ha fissato un obiettivo ambizioso scavare il nuovo canale, parallelo al vecchio Canale di Suez costruito 145 anni fa. «Non importa quello che ci vuole, questo progetto deve essere completato in un anno. Questo è ciò che gli egiziani si aspettano», ha detto Sisi in una cerimonia di inaugurazione nella città di Suez Canale di Ismailiya. I Funzionari hanno detto che il nuovo corso d’acqua sarebbe finanziato da investitori egiziani e stranieri. Sisi ha detto che 500.000 mila parti nel progetto dovrebbero essere offerte a investitori nazionali ad un tasso di 100 sterline egiziane (circa 14 dollari, 11 euro) ciascuno, e 100 dollari per azione per gli espatriati. Il canale sarà costruito da 17 aziende private egiziane sotto “la diretta supervisione” delle forze armate, ha detto Sisi. In una cerimonia in diretta TV, Sisi accompagnato da uomini, donne e bambini, ha fatto saltare un mucchio di sabbia che simboleggia l’inizio dei lavori sul canale. Poco dopo, centinaia di uomini sono stati visti a scavare con pale a suonare musica ad alto volume in sottofondo. Il progetto inizialmente doveva essere costruito durante il regno di presidente, Mohamed Morsi, sostenuta da un finanziamento dal Qatar, i cui legami con l’Egitto sono peggiorate da quando cacciata del islamista nel luglio 2013.
Soprannominato il Canale di Suez Axis, il nuovo canale sarà lungo 72 chilometri (45 miglia) e il progetto dovrebbe eseguire un pezzo di strada lungo il canale esistente che andrà a collegare il Mar Rosso al Mediterraneo. «Il costo totale per il nuovo canale è di 29 miliardi di sterline egiziane (4.000 milioni dollari)», ha detto Mohab Memesh, capo dell’Autorità del Canale di Suez. «Si prevede di fornire più di un milione di posti di lavoro e trasformerà l’Egitto in un industriale, mercantile e logistico centro». La costruzione del Canale di Suez esistente, è lunga 193 km, ha 10 anni e si è conclusa nel 1869. Il canale è uno dei più utilizzati al mondo, Suez è stata una fonte chiave del commercio internazionale, facendo guadagnare all’Egitto miliardi di dollari di fatturato annuo. Circa 16.600 navi sono passate attraverso il canale nel 2013.