EGITTO. Al Cairo si riuniscono i vertici della sicurezza africana per la lotta al terrorismo

90

Ministri africani della difesa, capi di stato maggiore dell’esercito e i capi della polizia e dell’intelligence saranno riuniti in una riunione “continentale” al Cairo il 19 dicembre, per discutere questioni inerenti la pace e la sicurezza continentale. Lo ha annunciato la Commissione dell’Unione africana, ripresa da The North Africa Post.

L’incontro si terrà nell’ambito della prossima 12ª riunione ordinaria della Commissione dell’Unione Africana. LaCommissione dell’Ua ha indetto una riunione, infatti, del Comitato tecnico specialistico per la difesa e la sicurezza, proprio il 19 dicembre.

L’incontro dovrebbe «considerare e riflettere su questioni di pace e sicurezza» al fine di fornire direttive politiche, anche per quanto riguarda lo sviluppo dell’Africa Standby Force e la sua capacità di dispiegamento rapido», recita il comunicato dell’Unione Africana.

Oggetto delle discussioni sarà l’implementazione del sistema africano di sicurezza, la Forza di pronto intervento e capacità di dispiegamento rapido da parte dei 55 membri dell’Ua, le comunità economiche regionali e i meccanismi regionali per la prevenzione gestione e risoluzione dei conflitti.

I dibattiti riguarderanno anche la dottrina dell’Africa Standby Force nelle operazioni di peacekeeping alle frontiere dell’Ua; le strategie di governance, la lotta alla proliferazione illecita di armi leggere e di piccolo calibro, la lotta contro il terrorismo e la criminalità organizzata. I partecipanti saranno aggiornati sulla conformità e la responsabilità dell’Unione africana nel quadro di riferimento del diritto internazionale umanitario, i diritti umani e l’attuazione della politica dell’Ua in materia di condotta e disciplina per le operazioni di sostegno alla pace. 

Verrano forniti poi anche aggiornamenti sulla politica dell’Ua in materia di prevenzione e risposta alle questioni di genere, sfruttamento e abuso nelle operazioni di sostegno alla pace, adottate dall’Ua e dal Consiglio di sicurezza nella sua 813ª sessione del 29 novembre 2018.

Le deliberazioni dovrebbero contenere proposte concrete sul progresso della pace e della sicurezza nel continente, compresa l’attuazione del tema del 2020: “Mettere a tacere le armi da fuoco: creare le condizioni favorevoli allo sviluppo dell’Africa”. L’incontro è stato preceduto dal 15° incontro ordinario dei capi della difesa africana e dei responsabili della sicurezza tenutasi dal 15 al 17 dicembre.

Maddalena Ingrao