Afta epizootica, Egitto corre ai ripari

62

EGITTO- Port Said. 23/08/14. L’Egitto sta vaccinando tutti i bovini della regione Port Said, contro afta epizootica fonte ministero per l’Agricoltura. Il Ministero dell’Agricoltura ha dato il via alla campagna di vaccinazione e bonifica tutti i bovini nella regione “Alkabouti”, Port Said. Fonte egynews.net

Una fonte ufficiale del Ministero dell’Agricoltura, ha detto in una dichiarazione il 22 agosto, che «finora sono state immunizzare oltre la metà del numero di vacche e si prevede che la campagna di vaccinazione sarà completata entro la fine di questo mese per un totale di 8 mila vacche vaccinate».
Purtroppo, ha rilevato il ministero, i rilevamenti a campione hanno mostrato che gli allevatori non avevano vaccinato gli animali e «questo rende gli animali vulnerabili malattie epidemiche come l’afta epizootica», i controlli sarebbero scatti dopo il rinvenimento di un capo morto infetto con la malattia all’età di un mese e mezzo.
La fonte ha spiegato che il virus ha colpito una delle mucche che sono stati acquistati da un mercati limitrofi di Port Said, sottolineando che si è deciso di formare comitati veterinari in varie province pronti a ritirare i capi dai mercati, la vendita di animali per assicurarsi che siano liberi da malattie epidemiche e per proteggere il bestiame e individuare le aree che sono stati infettate con l’afta epizootica.
Il Ministero dell’Agricoltura e bonifica ha smentito le voci circa la morte di 100 capi di bestiame a Port Said a seguito di infezione da febbre epidemica Kulaih..oukal. Fonte, capo dei Servizi Veterinari del Ministero dell’Agricoltura, il dottor Osama Salim ha detto che «le voci circa l’esistenza di un’epidemia di afta epizootica in Port Said non è vera», sottolineando che «non c’è verità di sorta per la morte di 100 capi di bestiame nella zona Alkabouti Port Said».