Ecowas, lotta alla malaria priorità

48

ECOWAS, la Comunità Economica degli Stati dell’Africa ha definito come primario, l’impegno nella lotta alla malaria, obiettivo da raggiungere entro il 2015.

Il meccanismo dovrebbe essere quello di utilizzare una strategia integrata tra una componente di potenziamento del controllo vettoriale e distruzione biologica delle larve, a spiegarlo il commissario Amministrazione e Finanza, Khafi Saccoh in un incontro pubblico presso la sede della Commissione ECOWAS nella capitale nigeriana, Abuja. Mr Saccoh ha sottolineato che i benefici di eliminare la malaria sarebbe enorme per la regione, che porta il peso maggiore di questa malattia. Sarebbe, tra le altre cose, un risparmio notevole per i Paesi colpiti dalla malaria sia in termini di assistenza sanitaria, sia in termini di produttività.

La campagna per eliminare la malaria  è attivamente condotta dalla attuazione di un accordo tripartito tra ECOWAS, Cuba e Venezuela, per garantire la disponibilità adeguata di biolarvicides, in particolare attraverso il trasferimento di tecnologia per la produzione locale, così come la mobilitazione delle risorse e coinvolgimento della comunità sostenibile per i migliori risultati. Il commissario Saccoh ha assicurato che ECOWAS farà quanto in suo potere per mobilitare tutti i diretti interessati per arrivare al successo dell’operazione di eradicazione.