Lettonia lenta ripresa

72

LETTONIA – Riga. 13/04/15. Il Ministero delle Finanze della Lettonia nei prossimi due anni intende accelerare il ritmo di sviluppo dell’economia dello Stato, secondo. Fonte portale Ves.lv.

Secondo il Ministero delle Finanze lettone, a medio termine lo scenario di sviluppo macroeconomico è prudente in base a proiezioni che tengono conto della forte incertezza del contesto esterno. Si prevede che nel 2015 il prezzo medio del petrolio è di 53 dollari al barile, mentre salirà a 61,5 dollari nel 2016. La previsione dice anche che nella zona euro continuerà un lento ma costante sviluppo, che gradualmente accelerare al 1,5-2%. Come sottolineato dal Ministero delle Finanze della Lettonia lo sviluppo economico a breve termine continuerà ad essere basato su consumi e investimenti privati mentre nel 2015 diminuirà. Nel mercato del lavoro, poi, secondo un funzionario dell’agenzia nel 2015 il numero di lavoratori dipendenti nel paese non cambierà, ma nel medio termine lentamente crescerà. Si prevede che l’inflazione nel 2015 resterà bassa a causa di prezzi mondiali più bassi per l’energia e il cibo. I prezzi incideranno sui fattori monouso si prevede un aumento delle tariffe di energia elettrica e trasporti pubblici. L’aumento medio dei prezzi al consumo sarà del 2,5%. Scenario di un ulteriore sviluppo dell’economia prevede anche che le sanzioni russe manterranno il loro impatto negativo fino alla fine del 2015.