Tassa di soggiorno a Dubai

216

EMIRATI ARABI UNITI – Dubai 03/02/2014. In una risoluzione emessa dallo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai e Presidente del Consiglio Esecutivo dell’Emirato di Dubai (la 2/2014) viene istituita la tassa di soggiorno turistico.

La tassa, riporta il quotidiano Al bayan, verrà pagata dai turisti ospiti delle strutture alberghiere nell’emirato nelle sue diverse tipologie (alberghi, appartamenti, motel e case-vacanza). Questa tassa sosterrà la promozione globale e il marketing a livello globale di Dubai, oltre che stimolare la crescita del turismo e del commercio nell’emirato. L’importo oscilla tra i 7 e i 20 dirham per camera, per notte, in base alla tipologia, a partire dal 31 marzo 2014; l’obiettivo è quello di mettere Dubai in linea con gli standard mondiali  del turismo, come altre mete turistiche del mondo. Il Dipartimento del Turismo, Commercio e Marketing di Dubai fa sapere che che la tassa «contribuirà a sostenere gli sforzi di marketing turistico e commerciale DI Dubai (…) finalizzati a rafforzare la competitività dell’emirato sulla scena mondiale che si rifletteranno positivamente sul commercio e sul turismo, tra i principali pilastri della nostra economia».

CONDIVIDI
Articolo precedenteNessuno straniero a Sabha
Articolo successivoI debiti di Kiev