DRONI. Un solo uomo controlla 200 macchine senza pilota

67

La Defense Advanced Research Projects Agency si sta preparando per una grande esercitazione in cui prevede di dimostrare che un singolo operatore riesce a controllare uno sciame di circa 200 sistemi senza pilota in un ambiente urbano.

L’evento previsto per novembre a Fort Campbell, Kentucky, fa parte del programma OFFensive Swarm-Enabled Tactics, Offset, di Darpa, che prevede unità più piccole in grado di ammassare fino a 250 piccoli sistemi aerei e terrestri senza pilota nelle aree urbane.

Uno dei principali sviluppatori, Northrop Grumman, cercherà di testare la sua tecnologia che permette a un singolo operatore tramite un tablet di controllare 200 veicoli; Raytheon Technologies è un altro giocatore chiave nell’esercizio.

Durante gli eventi precedenti, le aziende hanno dimostrato con successo che un operatore potrebbe controllare più di 100 veicoli, riporta C4isrnet.

Il sistema ad architettura aperta di Northrop, soprannominato Rapid Integration Swarm Ecosystem, permette a un operatore di disegnare uno schizzo su un tablet, che dice ai sistemi senza pilota di eseguire un compito specifico. È stato descritto come la “grammatica dello sciame”. Ci potrebbe essere una grammatica di sciame pre-pianificata o definita dall’operatore, e ogni attività potrebbe significare qualcosa di diverso in base a quella grammatica di sciame.

Per esempio, l’operatore potrebbe cerchiare un edificio sul tablet, dicendo ai sistemi senza equipaggio di convergere sulla struttura. Oppure l’utente potrebbe disegnare un punto interrogativo su un obiettivo, che denota un compito specifico basato su una grammatica di sciame predeterminata.

In questo momento, il programma è principalmente focalizzato sull’assegnazione di compiti di raccolta di informazioni allo sciame, ma nulla vieta in linea di principio l’utilizzo di questi sistemi senza pilota per sopraffare un avversario.

Questi sistemi possono poi passare i dati all’operatore attraverso il tablet. Cherry ha anche notato che ci sono stati casi in cui gli ingegneri hanno dimostrato un operatore secondario sul campo che controlla un sottoinsieme più piccolo dello sciame.

Fino ad oggi, il programma ha caratterizzato solo piccoli tipi di sistemi senza equipaggio con la speranza potenziale di tirare dentro veicoli più grandi più tardi.

Northrop crede che la sua tecnologia potrebbe facilmente integrarsi con altri sforzi dell’esercito, come il sistema integrato di aumento visivo, che fornirebbe ai soldati la realtà aumentata e i dati di consapevolezza situazionale in un display che mostra i dati dello sciame ai soldati.

Tommaso Dal Passo