Tashkent brucia 1,27 tonnellate di droga

57

UZBEKISTAN – Tashkent. 26/06/14. Oggi sono state distrutte 1,27 tonnellate di droghe tra farmaci illegali, oppio e eroina. Fonte Uz. Report.

A darne notizia il Servizio di Sicurezza Nazionale che ha condotto la distruzione di un altro lotto di droga sequestrata dalle autorità di polizia del paese.

Si tratta dell’ennesimo sforzo delle autorità nella lotta alla droga. Il lotto era così formato: 85.3 kg di eroina, circa 705 kg di oppio, 266,5 kg di marijuana, 175 chilogrammi di hashish, oltre a una grande quantità di paglia di papavero, canapa, farmaci in forma di compresse e soluzioni. L’Uzbekistan dal 1999 ha varato una norma in materia di “stupefacenti e sostanze psicotrope” che va a recepire le norme internazionali di lotta al traffico di droga. Dal 1994 ad oggi sono stati incenerite 52 tonnellate di droga. La legge uzbeka prevede che dopo la sentenza del tribunale i farmaci/droghe vengano bruciati negli alti forni. Grandi partite vengono distrutte alla presenza di rappresentanti delle Nazioni Unite, il pubblico e i media.
L’Uzbekistan paga un alto prezzo in termini di lotta alla droga vista anche la vicinanza con il più grande produttore al mondo di droghe: l’Afghanistan. Secondo esperti internazionali, nel 2013 la superficie di coltivazione del papavero da oppio in Afghanistan è aumentata del 36% passando a 209.000 ettari (2012 -154 000 ettari), la quantità di oppio prodotto è aumentato di 1,5 volte e pari a 5500 tonnellate (in 2.012-3.700 m). Secondo Il centro per l’informazione e analisi e il controllo della droga che dipende dal Gabinetto dei Ministri della Repubblica di Uzbekistan, lo scorso anno, il numero di reati legati al traffico di droga ammontava a 7680 (2012 – 8155), di cui 3772 (4217) di reati connessi alla vendita , 623 (676) al contrabbando, 1491 (1479) alla coltivazione di piante stupefacenti, 154 (157) al contenuto delle riprese gallerie e 1640 (1626) altri tipi di reati legati alla droga.
Diminuiscono i tossicodipendenti che oggi sono 16.045 (17.235). Diminuzione della percentuale di tossicodipendenti tra i 20 ei 39 anni 59,4% (63,7%) e la percentuale di pazienti che fanno uso di droghe oppio. Aumentano gli investimenti in attrezzature moderne e cura farmacologica e istituti di riabilitazione sociale. nelle strutture per il recupero dei tossico dipendenti vi sono inseriti un numero di lavoratori 104 persone (59 persone). L’Uzbekistan fornisce scambio di materiali informativi sulla situazione della droga con l’Ufficio contro la Droga e il Crimine, UN organismi di coordinamento della SCO, gli Stati dell’Asia centrale e della Russia.