Arimov si rivolge alla Corte di Strasburgo

53

DAGHESTAN – Makhachkala. 12/11/14. Il 10 novembre la Corte europea dei diritti dell’uomo ha recepito la denuncia contro la misura preventiva dell’arresto dell’ex sindaco eletto del Daghestan, S.Amirov.

Secondo alcuni questa sarebbe l’ennesima lamentela da parte dell’ex sindaco Makhachkala che già via web si opponeva al verdetto della Corte distrettuale militare del Nord del caucaso. Questa decisione dovrebbe essere pubblicato questo mese. L’avvocato di Arimov V.Postanyuk si ritiene soddisfatto in quanto la Corte di Strasburgo ha preso in esame la denuncia in tempi brevi, di solito queste denunce vengono esaminate entro tre -cinque anni, fa sapere l’avvocato. L’ex sindaco di Makhachkala è stato arrestato lo scorso anno con l’accusa dell’omicidio del rappresentante del TFR nel paese A. Gadjibekov. Amirov è accusato di essere il mandante dell’omicidio. L’inchiesta ha concluso che l’ex sindaco con l’aiuto dei suoi parenti ha sabotato il veicolo a bordo della quale doveva viaggiare il suo rivale politico, un funzionario locale S.Murtazaliev.