70 sudanesi in DAASH

52

SUDAN – Khartum 13/10/2015. Il governo sudanese, per la prima volta, ha annunciato che il numero totale di sudanesi, uomini e donne, che si sono uniti allo Stato Islamico, passando da Siria e Libia, è di settanta.

Il quotidiano sudanese Addiyar riporta le dichiarazioni del ministro sudanese dell’Interno Esmat Abdel-Rahman: «Sono 70 tra uomini e donne coloro che hanno lasciato il paese per aderire a Daash», minimizzando poi la gravita del fenomeno ha aggiunto che «questo fenomeno è meno grave rispetto ad altri paesi in cui migliaia di giovani aderiscono a tale organizzazione».
Abdel-Rahman h sottolineato che il governo sudanese si sta coordinando con la controparte turca per evitare che i giovani raggiungano il Califfato.
«È stato di recente avviato il coordinamento con il governo turco per bloccare il flusso di adesioni a Daash», aggiungendo che i servizi di sicurezza e il Ministero dell’Orientamento e dell’educazione hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione per evitare che i giovani partano: «Oggi ci sono sempre controlli stringenti e nuovi in relazione alla concessione di visti di uscita e diventa difficile ottenere un visto per l’ingresso di questi paesi».