Il futuro sviluppo turistico della Crimea

55

RUSSIA – Mosca 15/05/2014. Le autorità della Crimea stanno progettando di smantellare le infrastrutture portuali nei due antiche città del Mar Nero di Evpatoria e Feodosia per renderli più attraenti per i turisti, lo ha annunciato il vice primo ministro di Crimea Rustam Temirgaliev il 15 maggio.

«La ragione è che questi porti sono obsolete ed effettivamente situati entro il limite delle città, nonostante Feodosia e Evpatoria siano luoghi che attirano un sacco di visitatori ogni anno», ha detto il ministro.
Temirgaliev ha aggiunto che la navigazione vicino alle spiagge delle città sono inaccettabili e hanno impedito alle località di raggiungere il loro pieno potenziale «ecco perché abbiamo deciso di spostare la maggior parte delle infrastrutture in altre città portuali, come Sebastopoli e Kerch» aggiungendo che Feodosia e Evpatoria potrebbero concentrarsi di più sul turismo crocieristico.
Temirgaliev ha sottolineato che i piani per trasformare questi due porti del Mar Nero in località turistiche saranno attuati gradualmente nel corso di un lungo arco di tempo dopo l’ approvazione del governo: «Merci e manodopera saranno gradualmente spostati in altri porti, e ai portuali che non vorranno spostarsi (​​…) saranno offerti programmi di riqualificazione e posti di lavoro, mentre le loro coperture sociali e le pensioni saranno pagate per intero» ha aggiunto Temirgaliev.