COVID 19. In Polonia inizia la lotteria del vaccino: denaro e auto ai vaccinati

254

La Polonia ha lanciato una lotteria per le persone che si vaccinano contro il Covid-19, con premi fino a 1 milione di Pln, pari a 222.000 euro. Offrendo premi, il governo spera di incoraggiare più persone a vaccinarsi contro il coronavirus, dato che il programma di vaccinazione ha avuto un andamento altalenante.

Circa il 35% della popolazione polacca è stata completamente vaccinata contro il coronavirus fino ad oggi, dice il governo sul suo sito web dedicato alla vaccinazione.

Gli esperti dicono che per raggiungere l’immunità di gregge almeno il 70% della popolazione deve essere vaccinata. Se la variante Delta del coronavirus, più trasmissibile, diventa dominante in Polonia, cosa che potrebbe accadere già tra qualche settimana, ritiene il governo, la soglia dell’immunità di gregge potrebbe diventare ancora più alta, riporta BneIntellinews.

Tutto ciò che potrebbe aumentare il numero dei vaccinati è “inestimabile”, ha detto il ministro della salute Adam Niedzielski, riporta l’agenzia statale Pap. «Dobbiamo fare tutto per garantire che il numero di vaccinazioni aumenti dinamicamente, poiché siamo tutti consapevoli che l’interesse sta lentamente diminuendo», ha detto Niedzielski.

Ogni giorno a partire dal 1° luglio, ogni 500° persona che si farà vaccinare riceverà un premio in denaro di 200 szloty, mentre ogni 2.000° se ne vinceranno 500, secondo le regole della lotteria. Ogni settimana per tre mesi fino alla fine di settembre, il governo darà cinque premi di 50.000 szloty e 720 scooter elettrici.

Ogni mese, ci saranno due premi di 100.000 szloty e due auto Toyota Corolla in palio. I due vincitori finali otterranno 1 milione e una Toyota CH-R ciascuno.

Il governo darà anche soldi ai governi locali che vaccineranno il maggior numero di persone, con il primo premio di 2 milioni.

A partire dal 1° luglio, il governo sta facilitando l’accesso alla vaccinazione con l’introduzione di punti di vaccinazione mobili per offrire vaccinazioni durante gli eventi e raggiungere le persone oltre i 70 anni nelle loro case.

Chiunque voglia ottenere una seconda dose sarà anche in grado di ottenerla ovunque in Polonia. Al momento, la prima e la seconda dose devono essere somministrate nello stesso luogo, in genere un centro sanitario locale.

La pandemia di coronavirus ha preso un pesante tributo sulla Polonia con quasi 2,9 milioni di casi, compresi 75.044 morti. In termini di economia, la pandemia ha portato a una recessione del 2,7% nel 2020. Un recupero di circa il 4%-5% è previsto per quest’anno.

La Polonia ha avuto il più alto numero di morti “in eccesso” in Europa l’anno scorso, rispetto alla media dei pochi anni prima dell’inizio della pandemia. A volte, ha anche subito uno dei più alti tassi di morte per coronavirus in Europa per 1 milione di persone.

Il numero di nuovi casi è diminuito recentemente. C’erano solo 98 nuovi casi a partire dal 1 luglio, ha detto il ministero della salute nel suo rapporto quotidiano. Sette persone sono morte. Il governo è preoccupato, tuttavia, che il ritorno del clima più freddo e l’interesse calante per le vaccinazioni possano portare a un nuovo aumento della pandemia già ad agosto.

Maddalena Ingrao