Countdown per l’intervento in Mali

47

Summit Ue ed Ecowas a Bamako per pianificare un intervento militare in Mali  contro i gruppi islamici che controllano la regione.

Il summit arriva dopo l’approvazione della risoluzione Onu che chiede alle nazioni occidentali africane di accelerare la preparazione dell’intervento, dandogli 45 giorni per farlo. Ansar Dine (Difensori della fede) ha distrutto nei giorni scorsi le tombe di santi musulmani nella città di Timbuctu, ultimo attacco contro le ricchezze culturali della regione.

La rigida interpretazione della Shar’ia ha provocato l’arresto delle donne non velate, la lapidazione delle coppie non sposate, taglio delle mani per i sospetti ladri e così via. L’Ecowas ha detto di avere già pronti 30mila uomini.
Alle azioni è previsto che partecipino solo truppe delle nazioni Ecowas.

È previsto che una parte l’abbia anche Amadou Haya Sanogo, leader del gruppo 22 marzo, che con il suo colpo di Stato ha provocato il caos che ha consentito ai gruppi islamici di prendere il controllo del nord della regione.