Tashkent compensa il caro gasolio

77

UZBEKISTAN – Tashkent. 20/08/14. Il Consiglio dei Ministri dell’Uzbekistan ha approvato il regolamento relativo alla procedura di compensazione dei costi supplementari in materia di acquisizione di gasolio agricolo nel processo di coltivazione del cotone per le necessità dello Stato per il raccolto 2014. Fonte Trend.az

«La decisione è stata presa in connessione con l’unificazione dei prezzi e l’introduzione della tassa sul consumo di benzina, gasolio e gas per i veicoli in conformità con il decreto del Presidente dell’Uzbekistan. In previsione dei principali indicatori macroeconomici e parametri del bilancio dello Stato della Repubblica dell’Uzbekistan per il 2014» si legge nel preambolo del documento. Secondo la decisione del governo, l’importo della compensazione per tonnellata di gasolio acquistato per la coltivazione di cotone per uso pubblico, è di 200 Soms. «L’importo del risarcimento viene calcolato sulla base di una tonnellata e il limite di consumo standard stabilito di gasolio, aziende agricole stanziate per il raccolto del 2014» si legge nella “decisione” del Consiglio.
Secondo l’agenzia Trend i primi di luglio di quest’anno in Uzbekistan sono stati alzati i prezzi al dettaglio per il gasolio.
In particolare, il prezzo al dettaglio di un litro di gasolio è aumentato del 11,7 per cento costando 1.910 soums. Il tasso di cambio ufficiale datato al 19 agosto era di 2344.38 humus per dollaro.