COSTA D’AVORIO. Sostenibilità finanziata 

50

La prima emissione di obbligazioni verdi di iniziativa privata nell’Africa occidentale e centrale francofona potrebbe aprire la strada ad altre emissioni nella regione. 

Le obbligazioni a otto anni di Emergence Plaza, proprietario del complesso commerciale più visitato della Costa d’Avorio, Cosmos Yopougon, sono state emesse oggi a un rendimento del 7,5%. I proventi dell’emissione di 10 miliardi di CFA (18,1 milioni di dollari) saranno utilizzati per rifinanziare un prestito bancario con una banca locale e per sostenere i piani futuri della società rafforzando la sua forza finanziaria e operativa.

Il mercato globale dei green bond, in rapida crescita, ha beneficiato poco gli africani, con il continente che rappresenta meno dell’1% dei 300 miliardi di dollari di green bond emessi ogni anno.  Dei 3,96 miliardi di dollari in obbligazioni verdi emessi finora in Africa, solo 64 milioni di dollari sono stati emessi. Questo è stato fatto da società non finanziarie prima dell’affare Cosmos Yopougon, secondo i dati compilati dalla Climate Bonds Initiative, un think-tank specializzato in finanza verde.

Cosmos Yopougon diventa così una delle sole tre società africane non finanziarie ad emettere obbligazioni verdi, dopo Acorn Holdings (Kenya) e North South Power Company (Nigeria). È anche la prima obbligazione verde emessa da una società immobiliare dell’Africa occidentale.

Sul sito SOAGA si legge: Gran parte dell’Africa non è stata in grado di approfittare della mania internazionale dei green bond, che stimola il commercio ecologico e riduce i costi di prestito per coloro che possono dimostrare impatti ambientali positivi. Le parole sono di  Jean François Brou, direttore generale della Société Ouest Africaine de Gestion d’Actifs (SOAGA), che gestisce 80 miliardi di FCFA in attività e ha acquistato obbligazioni da Emergence Plaza.

Quando è stato aperto nel 2018, il centro commerciale Cosmos Yopougon è stato il primo edificio nell’Africa occidentale e centrale francofona a ricevere il certificato EDGE di edificio verde dalla International Finance Corporation (IFC) del Gruppo della Banca Mondiale. L’iniziativa EDGE mira a incoraggiare gli sviluppatori a progettare i loro edifici tenendo conto dell’efficienza delle risorse.

In particolare, il software di monitoraggio EDGE aiuta gli amministratori di edifici a ridurre il loro consumo di acqua ed elettricità e le emissioni di carbonio. L’anno scorso, utilizzando EDGE per ottimizzare il suo consumo energetico, Cosmos Yopougon ha ridotto le sue emissioni di carbonio del 44%. 

Parallelamente, Cosmos Yopougon ha collaborato con aziende locali di tecnologia pulita e di riciclaggio per sviluppare iniziative volte a migliorare la sua sostenibilità.

Grazie a queste collaborazioni, i manager del centro commerciale sono in grado di misurare con precisione la quantità di rifiuti riciclati ogni giorno e hanno fissato l’obiettivo di riciclare tutti i rifiuti al 20% entro la fine di quest’anno e al 25% entro la fine del 2022. 


Antonio Albanese