CORONAVIRUS. In sperimentazione due vaccini contro il Covid-19 in Cina

174

Come parte della risposta dell’Oms all’epidemia, è stato attivato un piano di ricerca e sviluppo per accelerare lo sviluppo di diagnostica, vaccini e terapie per il nuovo coronavirus. Sotto il coordinamento dell’Oms, un gruppo di esperti con diversi background sta lavorando allo sviluppo di vaccini contro Covid-19, riporta il sito dell’Oms.

La Cina ha iniziato gli studi clinici di due possibili vaccini contro il coronavirus Sars-Cov-2, che causa l’infezione da Covid19, riporta l’agenzia statale cinese Xinhua. I due prototipi di vaccino inattivato sono stati sviluppati utilizzando microrganismi patogeni che sono stati uccisi attraverso il processo fisico o chimico. Il primo prototipo, che ha ricevuto la licenza domenica scorsa per procedere con i test clinici, è stato sviluppato dal Wuhan Institute of Biological Products – la città dove sono state rilevate le prime infezioni – insieme al China National Pharmaceutical Group (Sinopharm), riporta Efe.

Il secondo è stato il risultato di una joint venture tra diverse aziende guidate dalla società Sinovac Research and Development Co., Ltd., con sede a Pechino. La società è una controllata della Sinovac Biotech che nel 2003 ha lavorato anche ad un vaccino contro la Severe Acute Respiratory Syndrome, Sars. Secondo l’agenzia Xinhua, i vaccini utilizzati nella sperimentazione clinica possono essere utilizzati per una vaccinazione su larga scala, la cui efficacia sarà accettata secondo gli standard internazionali.

Secondo, poi, il sito di notizie cinese Caixin, il progetto Sinopharm, che ha il sostegno finanziario del ministero della Scienza e della Tecnologia cinese, si sperimenterà su 1396 volontari reclutati nella provincia di Henan, situata nella regione centro-orientale del Paese, in due fasi iniziali che si prevede continueranno fino al 10 novembre 2021.

A metà marzo, le autorità cinesi hanno approvato l’avvio delle sperimentazioni cliniche di un altro vaccino contro il coronavirus, sviluppato dall’Accademia delle Scienze Mediche Militari. Finora, il Covid-19 ha fatto registrare almeno 3341 morti su 82249 casi di infezione e circa 77738 pazienti sono stati curati.

Maddalena Ingrao