COREA DEL SUD. Seul nella top ten dell’export di armi

84

La Corea del Sud è stata il 9° esportatore di armi al mondo nel periodo 2016-2020, rappresentando il 2,7% delle esportazioni totali di difesa del mondo, secondo un rapporto annuale del governo di Seul.

Secondo il Global Defense Market Yearbook 2021 pubblicato dal Korea Research Institute for Defense Technology Planning and Advancement, Krit, la classifica delle esportazioni di armi della Corea del Sud è salita dal 10° posto del periodo 2015-2019. La quota del paese asiatico nel mercato globale delle esportazioni di armi è balzata al 2,7% dallo 0,9% del periodo 2011-2015, ha detto l’istituto, attribuendo in parte l’aumento al vantaggio tecnologico del paese paragonabile a quello degli esportatori avanzati, riporta Yonhap.

Nell’ultimo annuario, gli Stati Uniti sono rimasti il primo esportatore di armi, seguiti da Russia, Francia, Germania, Cina, Gran Bretagna, Spagna e Israele: «Le aziende sudcoreane della difesa sono cresciute abbastanza per essere in grado di produrre sistemi di armi ad alta tecnologia che sono paragonabili a quelli prodotti dai principali paesi esportatori di armi», ha detto l’istituto nel rapporto.

Per quanto riguarda le destinazioni chiave delle esportazioni di armi sudcoreane nello stesso periodo, la Gran Bretagna ha rappresentato il più alto 14%, seguita dalle Filippine con il 12% e dalla Thailandia con l’11%, secondo l’istituto. Il rapporto sul mercato della difesa è arrivato quando la Corea del Sud ha intensificato gli sforzi per entrare nei mercati esteri della difesa con i suoi prodotti locali.

La Corea del Sud ha recentemente firmato un contratto con l’Australia per esportare gli obici semoventi K-9. Seul è stato anche in trattative con l’Egitto per esportare il sistema di artiglieria, mentre spinge per vendere missili terra-aria a medio raggio agli Emirati Arabi Uniti in un possibile accordo che potrebbe raggiungere i 3,5 miliardi di dollari.

Nell’annuario, la Corea del Sud era elencata come il settimo più grande importatore di armi al mondo. L’Arabia Saudita era il più grande importatore, seguita da India, Egitto, Australia, Cina e Algeria.

Anna Lotti